Fumare in gravidanza non è una colpa e si può smettere con gioia

fumare in gravidanzaQuante sigarette si possono fumare in gravidanza?

Scommetto che se sei una fumatrice che sta aspettando un bambino ti sei fatta questa domanda…

Ma la risposta la sai bene anche tu ed è molto semplice: zero.

In Italia, secondo le statistiche, 4 donne su 10 non smettono di fumare se aspettano un bambino. Molte diminuiscono ma decidono di non smettere del tutto.

Ci sono anche medici che consigliano di non smettere del tutto in gravidanza, in quanto smettere di fumare è considerata un’attività stressante, che potrebbe minare la serenità di una gravidanza.

Invece continuare a fumare è rilassante….?

La risposta a questa domanda la troverai più avanti.

continuare a fumare in gravidanzaFumare (anche in gravidanza) non è una colpa

Partiamo da un fatto: fumare non è una colpa, neanche in gravidanza.

Fumare è una dipendenza in cui tutti possono caderci e smettere non è facile.

Certo, se la gravidanza non è stato un evento inaspettato, ma programmato, sarebbe preferibile smettere di fumare molto prima di aspettare un bambino.

Ma non si può incolpare nessuno di essere caduto in una tossicodipendenza come quella dal fumo e quindi non vedo perché bisogna far sentire in colpa una donna in gravidanza. (Che già comunque si sente in colpa)

Se vogliamo dirla tutto dovremmo anche chiedere ai futuri papà di smettere di fumare prima o durante una gravidanza. I bambini si fanno in due….

In realtà, è proprio la società che ci induce a cadere nella dipendenza dal fumo e quindi la colpa non è certo delle donne incinte. Sono vittime della dipendenza come tutto il resto dei fumatori,

Il senso di colpa, purtroppo non ti aiuterà sicuramente a smettere. Anzi il senso di colpa, crea un certo stress e lo sai anche tu come una fumatrice, o un fumatore, affronta lo stress.

Non solo: sentirti in colpa ti distoglie dal risolvere il tuo problema con il fumo.

Smettere di fumare è un percorso di cambiamento e gioia 

Devi sapere che smettere di fumare, se lo fai in un certo modo, non è un passaggio che deve essere per forza stressante ed anzi può portare nella tua vita gioia, vitalità ed energia.

Come è successo ad Elisa…

 

Però… non devi avere fretta e soprattutto lascia stare bacchette magiche e sistemi facili e veloci.

Sigarette elettroniche, cerotti, farmaci e dispositivi vari sono solo palliativi che non porteranno certo felicità nella tua gravidanza.

Smettere di fumare è un percorso di cambiamento e apprendimento. Puoi imparare a vivere senza sigarette con piacere e soprattutto quando avrai finito di allattare non tornerai a fumare…

Perché è questo ciò che succede molto spesso: 6 donne su 10, in realtà, non smettono di fumare durante la gravidanza, ma si prendono solo una lunga pausa. Tuttavia, appena possono, riprendono a fumare per poi ritrovarsi a 50-60 anni ancora più impantanate dentro la dipendenza da nicotina.

Se poi ti ritrovi in questa situazione non sarà facile uscirne.

Non puoi farlo (solo) per il tuo bambino

Quello che ti sto per dire è molto importante.

Sono papà di due bambini e so che tipo di amore incondizionato si può provare per i figli, ma certamente non posso immaginare, nemmeno lontanamente, l’amore che può provare una mamma che porta una vita dentro di lei.

Quindi, il tuo bambino è certamente è una leva molto forte (ma non sempre purtroppo sufficiente) per, almeno, interrompere la dipendenza dal fumo. Ma le dipendenze sono molto potenti e spesso siamo impotenti di fronte a loro.

Smettere di fumare è un risultato che devi ottenere per te. Se c’è una cosa che ho capito aiutando tante persone a smettere è che per mantenere questo bel cambiamento nel tempo occorre essere egoisti. E’ il TUO cambiamento. E’ il tuo incantesimo di crescita come persona.

Lo devi fare per te, perché ti da gioia sapere di essere riuscita a farcela.

Ti da gioia riprendere in mano il controllo della tua vita e non essere più dipendente da una droga come è la nicotina.

Come smettere di fumare in gravidanza

Smettere di fumare non è stressante.

Questa è una credenza molto comune, anche tra i medici. Ma non deve essere per forza così.

Certamente se domani decidi di non fumare più e poi non ci riesci, è stressante.

Se diminuisci il numero di sigarette è stressante, perché prolunghi il tempo in cui desideri una sigaretta.

Ma smettere di fumare può diventare un percorso piacevole nel quale ti trasformi con gioia in una non fumatrice.

Puoi entrare nella mia “scuola” e farti accompagnare da me in questo percorso di cambiamento.

Nell’arco di 20 giorni, grazie anche alla spinta data dal tuo bambino, sarai una felice mamma non fumatrice. Senza stress, senza ansie e portando felicità a te e al tuo bambino.

La cosa fantastica è che lo sarai anche dopo, sarai una donna non fumatrice. Questa è la cosa più importante.come smettere di fumare in gravidanza

4 passi da fare (con gioia)

I passi che dovrai fare per trasformare lo smettere di fumare da evento stressante a percorso gioioso sono questi:

1) Fallo per te!

Smettere di fumare è un cambiamento che deve renderti felice a prescindere. Chiediti: se non fossi incinta perché vorrei smettere di fumare? Cosa porterà nella mia vita di donna questo cambiamento?

2) Considera un fatto: la vita di un non fumatore è infinitamente più piacevole della vita di un fumatore.

Certo, ognuno ha i suoi problemi, ma diciamo che a parità di problemi un non fumatore vive meglio semplicemente perché è libero e non è costretto a ingurgitare un veleno per vivere.

Fumare è una tossicodipendenza e non rende migliore la vita, ma la rende un incubo.

3) Non avere troppa fretta e concediti il tempo per il tuo cambiamento.

Sappi che è un cambiamento importante, un regalo che ti fai e che ti porterai per il resto della tua vita.

Più lo terrai con te e più diventerà prezioso.

Anche per me è così: più passano gli anni da non fumatore e più sono felice del regalo che mi sono fatto e guardo con compassione chi invece è costretto ancora a fumare per vivere.

4) Ricorda che l’astinenza da nicotina non è mai il vero problema.

Se affronti il tuo percorso gioioso l’astinenza da nicotina si trasforma da momento stressante a passaggio naturale.

Attraverso lo stato d’animo e opportune strategie gli stessi sintomi e le difficoltà posso diventare un’esperienza piacevole.

Ma fumare è rilassante…?

Veniamo alla risposta alla domanda iniziale: fumare è rilassante?

La risposta è che fumare è probabilmente una delle attività più stressanti che esistono. Pensa a tutti le volte che vuoi fumare e non puoi.Pensa a quando tenti di diminuire le sigarette.

Pensa a il senso di vuoto che alimenta la sigaretta e che crea stress. Pensa alla pressione dei tuoi familiari che ti dicono di smettere, che ti crea stress.

Ciò che smembra rendere rilassante fumare è solo poter placare il bisogno di fumare. E’ calmare lo stress dovuto all’astinenza da nicotina. Quindi la sigaretta ti crea lo stress dell’astinenza da nicotina e ciò che trovi rilassante e solo calmare quello stress.

E’ come se considerassi rilassante l’attività di prendere una pastiglia che ti fa passare il mal di testa.  Se lo consideri un piacere, allora fallo: fatti venire il mal di testa per poi avere il piacere di fartelo passare….

La TUA opportunitàfumare in gravidanza

Non diminuire il numero di sigarette. Questo si che è stressante, perché non fai che alimentare il desiderio di fumare e rendere le sigarette che fumi più preziose.

Ciò che devi fare è alimentarti del tuo amore e compiere il tuo cambiamento. Se aspetti un bambino sei giovane. Più aspetti a toglierti questa dipendenza, più sarà difficile e più si insinuerà in tutti gli aspetti della tua vita di donna e di mamma.

Non aspettare che sia tuo figlio a implorarti  dicendoti “mamma, ti prego smetti”, ma cogli questa opportunità che ti ha dato la vita per toglierti definitivamente questa dipendenza.

E soprattutto: mettici gioia.

Chi Sono

Leonardo Brunetta, ex fumatore ed esperto in tossicodipendenze. Attraverso i miei percorsi aiuto le persone a smettere di fumare compiendo il proprio cambiamento. A differenza degli altri metodi e formatori, io mi prendo cura di te finché non smetti e questo significa per te una guida che ti accompagna fuori dalla dipendenza dal fumo così che tu possa vivere una vita migliore ritrovando salute, amore, coraggio e il benessere che avevi dimenticato.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *