Non fumare: 13 cose che i non fumatori non sapranno mai

Non fumare: 13 cose che i non-fumatori non sapranno mai.

non fumareL’altro giorno ero a pranzo con dei cari amici e le nostre rispettive famiglie. La mia amica è una fumatrice, però essendo l’unica fumatrice presente, non è mai uscita per andare a fumare.

Quando è arrivato il momento di salutarci sono uscito cortesemente per aprire il cancello d’uscita dell’auto, ma la mia amica si è precipitata ad aprirlo lei. Poi ho capito il perché, ed era ovvio…

Aveva bisogno di fumare e quindi ha fatto qualcosa che normalmente non farebbe ma che gli dava il tempo, seppur per un paio di minuti, di poter fare qualche tiro in più prima di salire in macchina.

Questo episodio mi ha fatto pensare a tutte quelle cose che facciamo, o quelle situazioni nelle quali noi fumatori ed ex ci siamo ritrovati e che i non fumatori non possono sapere e non possono capire. Eccole.

13 cose che i non-fumatori non possono sapere

1) Quelle cose che normalmente non faresti…

Andare a comprare qualcosa che manca, anche se non ne avresti voglia, oppure andare a lavare la macchina o semplicemente mangiare qualcosa con lo solo scopo di gustarti meglio la sigaretta che fumerai dopo…

2) Il momento magico.

Per me era la mattina. Mi svegliavo già con il pensiero della sigaretta e pregustavo il suo “gusto” dopo il mio caffè. Pensavo: che fortunato che sono ad essere un fumatore e poter godere di questo dolce momento!

non fumare

3) Il personaggio pubblico.

L’infinita stima che provi quando scopri che un personaggio pubblico, o qualcuno riconosciuto come una grande personaggio, è un fumatore. Pensi: sono proprio i migliori quelli che fumano!

4) Il senso di amicizia e solidarietà…

…che provi quando, ad una festa, una cena, un incontro di lavoro, esci e ti ritrovi insieme ad altri fumatori a soddisfare il bisogno di nicotina. Scatta quel senso di appartenenza che ti fa sentire quasi amici

5) L’odio atavico verso il governo…

…ogni qualvolta c’è un aumento del prezzo delle sigarette. Provi quel senso di ingiustizia e condividi i tuoi lamenti con il tabaccaio e con il fumatore che vicino a te si compra le sue sigarette. Che bei momenti di solidarietà ed empatia!.

6) La cartina

Questa è per chi fuma il tabacco o a chi è capitato nella sua vita da fumatore di passare dai pacchetti di sigarette al tabacco e cartine.

E’ la compassione che provi per il genio di turno che quando gli chiedi una cartina, ti risponde: Perché ti sei perso…?

7) Quando ti senti solo…

Quando dopo un pranzo con gli amici, ti senti così solo per esser l’unico fumatore e vorresti tanto un amico fumatore accanto a te…

8) L’estate rovente

L’estate è un periodo strano per un fumatore, e non è molto facile, soprattutto nei giorni più caldi dell’estate. 

Infatti ci sono dei giorni nei quali accendersi una sigaretta sarebbe l’ultima cosa da fare.  Ma tu hai tanta voglia di fumare, e allora cosa fai? Bevi qualcosa ovviamente, con il solo scopo di poter fumare la sigaretta, senza ritrovarti con la bocca secca come fosse aspirata da un’aspirapolvere.   

Poi però la sigaretta ti asciuga la gola e allora devi ancora bere ancora. E così via in un tormento estivo bevi/fuma che un po’ ti fa venire la voglia di abbandonare la tua amica. Ma solo fino all’arrivo della pioggia o dell’autunno… 

9) Gli accendini.

Tasto dolente per ogni fumatore: gli accendini. Se pensi a tutti gli accendini che hai perso o ti hanno fegato potresti forse farti un viaggio…

10) il godimento

Il godimento unico di una sigaretta dopo il sesso o ancora di più dopo una stressante giornata di lavoro nella quale non hai potuto fumare.

“Fumare è come indossare un paio di scarpe strette e sentirsi meglio quando ce le togliamo” (cit. Allen Carr)

Fumare ti rilassa…? Clicca qui e scopri perché fumare ti rilassa

11) Senza sigarette prima di dormire.

Quando la sera ti ritrovi senza sigarette prima di andare a dormire.

Dilemma amletico: esco a comprarle o aspetto domani mattina…?

12) L’accendino sta morendo…

Quelle volte che il tuo accendino è quasi esaurito e provi ad accenderti la sigaretta con tutte le tue forze. 

Provi e riprovi insistentemente, fino a ché ti diventa nero il pollice della mano. La cosa interessante è che quasi sempre la caparbietà del fumatore ha la meglio e dall’accendino si leva una minuscola fiammella. Tanto basta per dar fuoco alla desiderata cicca…. E vai! Ce l’hai fatta anche questa volta!. 

Peraltro questa è la dimostrazione che quando si vuole ottenere qualcosa a tutti i costi, molto spesso la si ottiene (vedi anche per smettere di fumare…)

13) Gli scrocconi…

Capitano giorni nella vita di un fumatore dove tutti, ma proprio tutti, ti scroccando una sigaretta.

Sembra incredibile, ma ci sono giorni in cui sembra che tutti quelli che incontri si siano messi d’accordo per finirti il pacchetto di cicche…ma i tabaccai non esistono anche per loro?

14)….

E tu quali altre situazioni vuoi aggiungere alla lista? Scrivile pure nel commenti!

OGGI… 

Oggi che sono un ex-fumatore, mi sono chiesto: cosa ne è stato di queste 13 cose che i non fumatori non possono sapere?

Vediamo un po’…

1) Libero

Sono semplicemente libero… Non devo fare nulla per poter fumare.

Non faccio più il tragitto più lungo per poter finire la sigaretta… La libertà è una bella sensazione, ma a volte quando sei dentro una dipendenza non ti rendi conto di essere dentro una prigione, e pensi al contrario che tu puoi ed hai il privilegio di farlo.. 

Si puoi fumare, ma in realtà devi fumare, sei costretto a farlo per vivere. 

2) Il momento magico.

Da non fumatore è la vita che si trasforma in un unico e grande momento magico.

Soprattutto dopo che dalla tua mente se né andato il pensiero che la sigaretta sia qualcosa di piacevole e vantaggioso. 

Certo.. la vita ha i suoi alti e bassi, momento belli e momenti brutti, momenti di stress e momenti di relax. Questi ci saranno sempre…

3) Il personaggio pubblico. 

Oggi se vedo una persona che stimo, fumare, o un personaggio pubblico mi dispiace sinceramente per lui o per lei.

E devo dire la verità: dentro di me si fa spazio il pensiero che quel personaggio non è poi così intelligente, se fuma. Ma questo alla fine so che non c’entra perché le persone più intelligenti e sensibili spesso sono vittime delle dipendenze.

Se poi magari quella persona dovesse parlare di salute e libertà, ecco che mi balza subito agli occhi la contraddizione. Per esempio se qualcuno mi parla di quanto fa male l’inquinamento mentre fuma mi fa un certo effetto… 

4) Amicizia e solidarietà

Essendo un ex-fumatore mi sento sempre “vicino” ai fumatori. Posso capirli.

Comunque nelle fredde serate d’inverno e nella calura estiva non mi fanno certo invidia…

5) Odio sempre il governo

C’è sempre un buon motivo per arrabbiarsi con il governo, specie in questi ultimi decenni…

6) Sorvoliamo…

Non è male come battuta ma ha fatto la sua storia.

7) La solitudine.

Potrei sentirmi solo in quei casi, sempre più rari, in cui fossi l’unico che non fuma. Ma ne sarei felice di questo tipo di solitudine…

8) L’estate rovente.

Qui devo dire che ora  un po’ malignamente godonon fumare Questa è una delle cose migliori che non sei più costretto a vivere quando smetti di fumare.

Finalmente ti godi un’estate senza il tormento della sigaretta e, bello come il sole, puoi non fumare e vivere la tua estate senza più cicche.

 9) Problema degli accendini:

…risolto! Mi dispiace solo per tutti quello che ho perso…

10) Il godimento

La sigaretta dopo il sesso o dopo una giornata di lavoro.

Il godimento è anche di più senza sigaretta. Già… Perché non è la sigaretta che ti rende quel momento speciale, ma è il momento che è speciale di per sé, e se smetterai di fumare lo scoprirai presto.

Allen Carr nel suo libro “E’ facile smettere di fumare se sai come farlo” afferma una cosa ovvia ma altrettanto vera. Se potessi farti sentire anche solo un po’ del benessere che proverai dopo che avrai smesso di fumare, non mi servirebbe altro per convincerti a smettere

11) Problema risolto

…dubbi amletici scomparsi. Vado a dormire e fine della storia.

12) Problema risolto…

…mai più lotte all’ultimo sangue con gli accendini (quasi) esauriti.

13) Qualche volta mi capita ancora…

Qualche volta mi capita ancora che qualcuno mi chieda una sigaretta. Forse da ex-fumatore ispiro fiducia.

La cosa più importante che un non fumatore non può capire

Ci sono alcune cose che i non fumatori non potranno mai provare e che quindi non possono capire.

Ma ciò che un non fumatore difficilmente può capire è come ci si sente quando rimani senza sigarette e non puoi né comprarle, né nessuno può dartene una. Cosa che per la verità capita di rado nella vita di un fumatore, ma quando capita, lo sai, ti prende “il panico“.

La dipendenza ti prende dentro, diventa un tutt’uno con te stesso, diventa uno stile di vita, un pilastro della propria esistenza, ma quando ne esci scopri un nuovo mondo e nuova vita che non pensavi esistesse fuori dalla tua “abitudine”.  

 

Chi Sono

Sono Leonardo Brunetta, ex fumatore ed esperto in dipendenze. Aiuto le persone a smettere di fumare in modo efficace e piacevole, così che possano vivere una vita migliore, più salutare e longeva, godendosi di più i momenti piacevoli e diminuendo lo stress.

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Cosa ne pensi?