Ipnosi per smettere di fumare

ipnosi per smettere di fumare

Photo by Matt Haggerty on Unsplash

Ti sei mai chiesto come funziona (e se funziona) l’ipnosi per smettere di fumare?

In questo post vorrei rispondere a questa domanda. Prima di tutto una cosa importante e un “avvertimento”: l’ipnosi è una pratica che non si può improvvisare e deve essere svolta da un medico o da uno psicologo specializzato in ipnosi.

Classifico l’ipnosi per smettere di fumare tra quei metodi che prevedono un intervento esterno. Tuttavia credo che ipnosi e agopuntura si differenziano molto da elettrostimolazioni e magneti, che a mio modo di vedere  sfruttano più che altro un “effetto placebo”. Dietro ipnosi e agopuntura ci sono studi e percorsi di esperti. 

Come funziona

L’ipnosi per smettere di fumare è una pratica nella quale il terapeuta ti porta in uno stato di trance (o ipnotico appunto) e attraverso la sua voce comunica con il tuo subconscio.  

Il terapeuta, quindi, entra in comunicazione con la tua parte più intima, con l’obiettivo, sostanzialmente, di farti associare grande dolore al fatto di fumare e piacere al fatto di essere un non fumatore. 

Questa comunicazione è sicuramente utile, in quanto nel fumatore esiste quesi sempre un conflitto di volontà tra la sua parte razionale, che vorrebbe smettere, e la sua parte inconscia, che io chiamo cuore o pancia, che invece vuole continuare a fumare.

Per essere precisi c’è una parte di te che crede ed è convinta che la sigaretta abbia un qualche beneficio e una parte di te che invece vorrebbe smettere. 

Dal mio punto di vista queste “due parti” dentro di te non sono così distinte e separate ma molto mischiate tra di loro. Però sicuramente la parte inconscia ha un grosso peso.

Poi però bisogna dire che ogni terapeuta ha un suo metodo e potrebbe essere anche personalizzato per ogni fumatore, dopo un colloquio preliminare e una anamnesi con la persona che vuole smettere. 

Vuoi provarla gratis?

Se vuoi provare a costo zero ho trovato questo video su youtube, ma ne puoi trovare molti altri, nel quale il terapeuta ti porta in uno stato di ipnosi per farti smettere definitivamente di fumare. 

Il video è del Dott. Mauri, psicologo e ipnoterapeuta, e dura meno di 30 minuti. Devo essere sincero: personalmente l’ho trovato un po’ banale e riduttivo. 

Infatti questo terapeuta entra in contatto con la tua parte inconscia per dirti semplicemente: “tu non fumi e sei un non fumatore”. Ok magari funziona, ma mi sembra un po’ pochino per riuscire a smettere di fumare…

L’esperimento delle Iene

Molto più interessate invece questo servizio delle Iene nel quale viene coinvolto l’ex personaggio del grande fratello Filippo Nardi.

Filippo vorrebbe smettere di fumare ed affronta così una seduta di ipnosi con un esperto, il Dott. Pacori. La seduta è molto particolare ed intensa e il Dott. Pacori, associa in modo quasi “violento” grande dolore al fumo, e piacere al fatto di non fumare.

Dolore e piacere sono le due forze che guidano le nostre azioni e anche la nostra motivazione. Nparlo approfonditamente in questo post.

La seduta per Filippo sembra funzionare perché associa talmente tanto dolore e disgusto alla sigaretta che non riesce più a fumare.

In realtà funziona per qualche giorno perché, anche se subito prova un senso di disgusto per la sigaretta, gli viene comunque voglia di fumare e nel giro di pochi giorni riprende a fumare come prima. Così le sedute di ipnosi vengono ripetute per altre due volte, in modo ancora più intenso nell’associare dolore al fumo e piacere al non fumare.

Il risultato finale è che Filippo non smette di fumare, ma diminuisce la sua dipendenza. Non riesce a staccarsi del tutto dal fumo

ipnosi per smettere di fumare

Quale risultato vuoi?

Diminuire il numero di sigarette è un risultato che per molti è già buono e magari è anche il tuo “sogno”, e lo so… E’ il sogno di tanti fumatori: fumare giusto qualche sigaretta al giorno. Ma riuscirà (o riuscirai) poi a mantenere questo risultato? 

Scarica gratuitamente: 7 errori da non fare quando vuoi smettere di fumare

Il fatto è che se continuerai a vedere un qualcosa di buono, un piacere, un sostegno anche in una sola sigaretta, molto probabilmente vedrai così tutte le altre sigarette della tua vita. Tenersi la possibilità di fumare qualche sigaretta al giorno significa attribuire dei “meriti” alla cicca. Significa sempre pensare che nella sigaretta c’è un qualche beneficio.

Anche qualche fumatore che frequenta i miei corsi “si accontenta” di questo risultato, ma per me non è un risultato.

Anzi, per me è una sconfitta ancora peggiore perché significa che non sono riuscito a farlo innamorare della vita da non fumatore… Non sono riuscito a fargli sentire che non ci sono benefici o piacere nel fumare, nemmeno uno, e che si vive decisamente meglio e con più piacere senza fumo.

Quando capisci e senti questo diventa inutile e anche disgustoso fumarsi anche una sola sigaretta.

Non basta solo l’ipnosi

L’ipnosi per smettere di fumare può essere sicuramente efficace, ma da sola non basta.

Il punto che vorrei sottolineare, come affermato dagli stessi che la praticano, è che ci vuole la decisione di smettere e la forza di volontà (e ti pare poco…?) del fumatore per mantenere il risultato nel tempo.

A quanto pare infatti, l’ipnosi è molto efficace nel breve periodo ma poi ci devi mettere la tua forza di volontà per resistere al desiderio mentale di fumare. E questo per me non è un risultato auspicabile.

ipnosi per smettere di fumare

Photo by Bench Accounting on Unsplash

Essere dei fumatori che devono resistere al desiderio di fumare per tanto tempo o per il resto della loro vita non è una prospettava gioiosa e non si discosta molto dal risultato che può ottenere qualsiasi fumatore smettendo da solo. 

Il desiderio mentale di fumare

Qual’è il punto? A mio avviso va benissimo associare dolore al fatto di continuare a fumare e piacere al fatto di essere un fumatore. Questo, secondo me, è anche un po’ il punto di partenza per smettere di fumare. 

Se però continuerai a pensare che la sigaretta ti aiuti in determinate situazioni continuerai a desiderarla in quelle situazioni creando un conflitto dentro di te.

Un conflitto nel quale da una parte desideri smettere e dell’altra vorresti fumare. Cioè se continui a pensare che la nicotina ti aiuti a vivere meglio o sia un piacere in determinate situazioni continuerai poi a desiderarla in tutte quelle situazioni. Questo, per me, non deve succedere. 

Per questo credo che l’ipnosi per smettere di fumare come gli altri metodi che prevedono un intervento esterno come anche l’agopuntura, i magneti e l’elettrostimolazione funzionano solo se sei altamente motivato a smettere e se dentro di te la decisione di smettere definitivamente di fumare l’hai già presa.

 

Chi Sono

Sono Leonardo Brunetta, ex fumatore ed esperto in dipendenze. Aiuto le persone a smettere di fumare in modo efficace e piacevole, così che possano vivere una vita migliore, più salutare e longeva, godendosi di più i momenti piacevoli e diminuendo lo stress.

 

Potrebbero interessarti anche...

Cosa ne pensi?