Depressione dopo aver smesso di fumare: come eliminarla

depressione dopo aver smesso di fumareMoltissimi pensano, anche tra i non fumatori, di dover soffrire un periodo indefinito di depressione dopo aver smesso di fumare. Lasciamelo dire schietto: questo non è vero!

In effetti il problema più grande non sono tanto i sintomi fisici dell’astinenza da nicotina, ma la depressione, l’ansia e la tristezza causata dalla mancanza della nicotina. E ti posso dire, in tutta franchezza, che è la stessa cosa anche per le altre tossicodipendenze.

Quasi sempre l’ostacolo maggiore è proprio la depressione, questa tristezza infinita per la perdita di un sostegno della propria esistenza. L‘assunzione prolungata negli anni di una sostanza stupefacente, come la nicotina, debilita il sistema nervoso, generando paura e mancanza di fiducia in se stessi. 

La causa della depressione

depressione dopo aver smesso di fumareEppure, se ci pensi, la depressione dopo aver smesso di fumare non è dovuta al fatto che hai smesso di fumare ma proprio al fatto che hai iniziato a fumare. Se non avessi mai fumato non avresti nessuna depressione!

L’altro giorno ho ricevuto proprio questo messaggio : “Ciao Leo, non riesco a staccarmi dalla sigaretta…”

Infatti è lei che ti ha in pugno, è lei che decide se sarai allegro o triste. E se hai smesso di fumare e stai leggendo questo post, lei ha ancora questo potere su di te

La soluzione a questo problema è ovviamente tutta mentale e purtroppo questa depressione difficilmente se ne andrà rimandando in attesa che passi.

Oppure semplicemente ci vorrà davvero molto tempo per stare bene e dovrai necessariamente vivere tutto questo periodo con un senso di mancanza di qualcosa. Un fastidioso senso di privazione. Forse lo stai vivendo proprio in questo momento e sembra non dover passare mai.

3 strade per liberarti dalla depressione

Ecco tre strade che puoi percorrere subito per cercare di liberarti da quella depressione.

La cosa interessante è che, nel caso tu non avessi ancora smesso di fumare puoi liberarti della depressione ancora prima di smettere, arrivando a quel momento felice di farlo!

(Stai per smettere di fumare? Scopri i 7 errori più comuni che fanno il 90% dei fumatori quando decidono di smettere).

1) Cosa CREDI ti dia fumare?

La prima cosa da fare è porti questa semplice domanda: Cosa credi ti dia fumare…?

Rifletti bene e rispondi con tutta calma, possibilmente per iscritto. Scrivere ti aiuterà a fare chiarezza e arrivare dentro il tuo cuore.

Ora so bene che potresti rispondere qualcosa del genere: “La sigaretta non credo mi dia nulla, ma non riesco a staccarmi da lei.” Oppure… “In realtà non so perché fumo e cosa cavolo mi da’, ma ormai è un automatismo, quasi un riflesso incondizionato.” “Penso che non mi dia niente, ma mi manca da morire…

Ma ti invito proprio ad andare in profondità e cercare di capire cosa rappresenta per te la sigaretta. Che tipo di sostegno ti da’?

Perché aldilà del meccanismo automatico che si innesca, sono sicuro che la sigaretta qualcosa ti da’ per il semplice motivo che non riesci ad immaginarti una vita senza. Oppure se hai già smesso vivi questa situazione con la depressione che ti ho descritto, quindi un qualche cosa la sigaretta ti dava. Cerca di capire cosa.

Ad esempio per qualcuno la sigaretta è una piccola ricompensa, un momento di tranquillità. Ti faccio un esempio della vita reale…

Qualche tempo fa, una signora (Katia), che ha partecipato al mio corso online, mi ha scritto dicendomi che ormai sono alcuni mesi che non fuma e che va tutto bene. Ma in alcuni momenti la sigaretta gli manca un pochino, soprattuto nei momenti di solitudine.

Facendo qualche domanda ho scoperto che Katia, essendo casalinga, si fumava la sua sigaretta, la mattina, appena tutti erano usciti, il marito per lavoro e i figli per la scuola. Così lei poteva concedersi un momento tutto suo e fumarsi la sua sigaretta. Le mancava quel momento e si sentiva sola senza sigaretta.

Così la situazione mi è apparsa chiara. Il vero problema di Katia era la solitudine. E quante sigarette ci vorrebbero per curare la solitudine…? Non lo so…

Ciò che si può sapere con sicurezza è che nel caso Katia pensasse di risolvere il suo problema iniziando di nuovo a fumare, ci sarebbe solo una solo vita intera passata a fumare, senza peraltro risolvere il problema della solitudine. Perché la cura per la solitudine non è la sigaretta ma cercare compagnia.

Qual’è il vero problema?

Quando riesci a capire qual’è il vero problema, ti appare chiaro come puoi risolverlo e la depressione per la mancanza della sigaretta cessa di esistere. La sigaretta non è la soluzione dei problemi, ma la causa. 

2) Slega le situazioni della tua vita dalla sigarettadepressione dopo aver smesso di fumare

Impara a spezzare le associazioni mentali. Ad esempio per qualcuno la sigaretta è un vero piacere e diventa triste in tutte quelle occasioni conviviali della sua vita nel momento in cui non può più fumare. Una cena tra amici, un aperitivo, una festa.

Credi che la sigaretta ti aiuti a vivere e goderti meglio tutte queste situazioni. Ma riflettici un attimo: davvero la sigaretta ha il potere di rendere migliore e più piacevole una situazione che lo è già, come una cena tra amici..?

Se fosse vero significherebbe che chi non fuma si diverte meno di chi fuma e invece a me sembra l’esatto contrario. Sono solo i fumatori che sono tristi se non possono fumare! I non fumatori non hanno nessuno fastidio di questo tipo! 

Tutte queste situazioni sono situazioni felici di per se’ e non è la sigaretta che le rende migliori. Certo… La sigaretta  dopo pranzo e in compagnia sembra avere un gusto migliore… ma solo perché in quel momento puoi rilassarti e svagarti! Se non fossi in una situazione di per se’ rilassante quella sigaretta non sarebbe per niente così speciale. 

Infatti il punto cruciale è questo: non è MAI la sigaretta che è speciale ma sono le situazioni che vivi che sono belle e speciali. Immagina ora di isolare la situazione che stai vivendo dalla sigaretta…

Ti accorgerai che non ha nulla di speciale la sigaretta e l’unica cosa che soddisfa è il tuo bisogno di nicotina. Sei semplicemente dipendente da una droga, la nicotina.

La differenza tra un vero piacere e una tossicodipendenzadepressione dopo aver smesso di fumare

La nicotina non ti aiuta a superare i momenti difficili o di tensione, ma semplicemente ti senti triste se non la assumi. Questa, peraltro, è la differenza tra un vero piacere e una tossicodipendenza.

A me piacciono molto le melanzane ma se non le mangio per una settimana non mi sento depresso e non ne sento neanche il bisogno. Ma quando le mangerò sarà un vero piacere.

Una tossicodipendenza invece, non rende i momenti della tua vita più felici. Semplicemente rende triste la tua vita quando non puoi assumere la sostanza solo perché ne sei dipendente.  Ma ciò non significa affatto che la droga rende la tua vita più piacevole!

Ed in realtà è proprio questa droga, la nicotina, che è la causa dei tuoi problemi

3) Elimina la causa del problema

La nicotina non offre nessun vantaggio e zero benefici.

L’unico e solo scopo per il quale si assume nicotina è soddisfare il bisogno di nicotina. Bisogno creato dalla stessa nicotina. 

Questo è l’unico beneficio che ti da’ la sigaretta: prima di fumare hai bisogno di nicotina, dopo aver fumato non ne hai più bisogno. ( e solo per qualche decina di minuti…) 

Sicuramente ti sarà chiaro come per un eroinomane la causa dei sui problemi è proprio l’eroina. Ma ti posso assicurare che per lui non è così. L’eroina è la soluzione dei suoi problemi, perché quando la assume va tutto bene, può fare qualsiasi cosa e la vita gli sorride.. Ma per te e per me è ovvio che non è così, ed anzi, è l’esatto opposto.

E’ proprio l’eroina la causa di tutti i suoi problemi con la vita. Allo stesso modo la tua vita gira intorno alla nicotina che è la causa dei tuoi problemi, e l’unico modo per risolverli è eliminare la causa.

E la causa non sta tanto nella sostanza in se’, perché non sei dipendente dalla nicotina, ma sei dipendente dalla convinzione che la sigaretta ti dia qualche benefico, vantaggio o piacere. Cioè se rimarrai sempre un po’ convinto che la nicotina faccia, in qualche modo, qualcosa per te e la tua vita, ne rimarrai sempre dipendente.

Quando capirai e sentirai che la nicotina non può fare proprio nulla per te e la tua vita, e che è invece la causa dei tuo problemi allora la depressione per la sua mancanza sparirà immediatamente e incontrerai la pura gioia di non dover più avvelenarti per vivere.

 

Chi Sono

Sono Leonardo Brunetta, ex fumatore ed esperto in dipendenze. Aiuto le persone a smettere di fumare in modo efficace e piacevole, così che possano vivere una vita migliore, più salutare e longeva, godendosi di più i momenti piacevoli e diminuendo lo stress.

 

Potrebbero interessarti anche...

Cosa ne pensi?